NIGHTGUIDE INTERVISTA RENATO CARUSO

Renato Caruso è un chitarrista, compositore e informatico. Suona dall'età di 6 anni, pianoforte e chitarra sono i suoi primi strumenti. Dopo tante attività nel campo musicale, nel 2015 ha pubblicato il suo primo libro “LA MI RE MI”, dedicato a Pino Daniele, un breve saggio-discorso sulla musica in cui l'autore esplora alcune questioni fondamentali: dal mezzo fisico di propagazione del suono alla qualità materiale degli strumenti, dalla diversità delle culture musicali all'intreccio innovativo con le tecnologie informatiche. Nel 2016 giunse il suo primo album solo guitar, “ARAM” ed è sua l'invenzione del “Fujabocla”, un nuovo genere musicale che mescola vari stili musicali tra cui il funk, il jazz, la bossa nova e la classica. Renato Caruso è anche compositore e chitarrista per diversi artisti come Ylenia Lucisano, Pietro Baffa, Mara Bosisio e Adolfo Durante.
Nightguide lo ha intervistato per Voi.

Come si è svolto il concerto di ieri, martedì 11 luglio, al Bibendum di Milano?
Una serata davvero emozionante. Il concerto è stato di sola chitarra con qualche ospite alla voce, ad accompagnarmi c'era il percussionista siciliano Sergio Buttigé. Oltre a improvvisazioni e interpretazioni di grandi successi della musica italiana, ho eseguito i brani del mio ultimo album solo guitar “ARAM” e alcuni inediti del mio nuovo album in uscita in autunno.  Tutto in versione acustica o, come si dice in gergo musicale, “unplugged”. 

Ci presenti gli ospiti che ti hanno accompagnato nel corso della serata?
Insieme a me si sono esibiti Nunzio Dell'Orco, Pietro Baffa, Alfio Sole, Valentina Sciuto e infine Pasquale Defina, tutti grandi artisti e amici di vecchia data.

Hai iniziato a suonare molto giovane. Possiamo dire che hai realizzato il tuo sogno?
Si, possiamo dirlo, ma la strada è ancora in salita perché ho tantissima musica che voglio creare far ascoltare.

Sei anche un web designer: in che modo musica e disegno si conciliano?
Per l'esattezza sono un web programmer, cioè mi sono occupato di programmazione web, non sono molto bravo nella grafica. Mi occupo di tutte quelle parti noiose relative alla programmazione che stanno dietro la grafica, come tabelle, codice php, xml, ecc. L'informatica e la musica si fondono perfettamente al giorno d'oggi. Basti pensare al flusso della musica liquida, cioè mp3, fino ai software di editing musicale che vengono utilizzati per fare un disco.

Ti sei esibito con molti artisti. Qual è l'esperienza migliore che ricordi?
Ognuno degli artisti con i quali mi sono esibito mi ha lasciato qualcosa, però quando suono in veste sia di musicista che di compositore/arrangiatore mi diverto di più. In occasione della collaborazione con l'orchestra Casadei ho dovuto scrivere le parti per un medley, e sentire i fiati che le eseguivano è stato un grande onore!

Ci parli dei tuoi progetti futuri?
Certo, prossimamente realizzerò un nuovo disco, solo chitarra con qualche altro strumento amico. Continuerò con l'insegnamento... e con i concerti, ovviamente. 



Sito ufficiale dell'artista:
www.renatocaruso.eu
Facebook: www.facebook.com/renatocaruso.artist
YouTube: www.youtube.com/renatocaruso1982 


intervista, renato caruso

Articoli correlati

Interviste

Nightguide intervista coez

20/07/2017 | leslie-fadlon

Per coez, all'anagrafe silvano albanese, questo è un momento davvero d'oro. Il suo ultimo disco, “faccio un casino”, pubblicato il 5 maggio 2017, ha avuto un ...

Interviste

Nightguide intervista my escort

19/07/2017 | leslie-fadlon

“parentesi estive” e' il singolo che accompagna la prima parte dell'omonimo progetto realizzato dalla band vicentina dei my escort. in concomitanza col primo dei tre ...

Interviste

Nightguide intervista fabrizio paterlini

18/07/2017 | leslie-fadlon

“secret book”  è il nuovo disco di  fabrizio paterlini, talentuoso musicista e compositore italiano, uscito il 12 maggio 2017 su etichetta memory recordings/...

2445150 foto scattate

15263574 messaggi scambiati

1011 utenti online

1610 visitatori online